Voyage LA intervista Matteo Bertoli

Ecco l’intervista completa

Matteo, ti preghiamo di condividere la tua storia con noi. Come sei arrivato a dove sei oggi?
Sono cresciuto nei vigneti di mio nonno in Italia, dove i giorni erano scanditi dai ritmi dell’agricoltura. Arte, design e tutto ciò che ha un’identità estetica mi ha sempre affascinato; la connessione tra questi due mondi è un piccolo campo familiare dimenticato che non ha prodotto nulla.

Ho pensato allo zafferano, che non è una coltivazione tipica per la nostra zona, ma che sembrava crescere bene in quella particolare composizione di terreno così poco fertile. È la spezia più costosa del mondo e viene spesso definita “oro rosso”, le storie di mercanti e artisti che si sono innamorati della spezia sono infinite.

Tutto è iniziato quasi per scommessa, ma la spezia che cresce in quella terra è straordinaria e ho deciso che volevo condividerla. Tuttavia, volevo rendere la spezia facile da usare per tutti, non solo per uno chef professionista. L’idea che è nata si chiama LINGOTTO DI ZAFFERANO®, una barretta di zafferano che può essere grattugiata su qualsiasi piatto ti venga in mente in modo facile e veloce, dagli antipasti ai dessert, su gelati, snack o cocktail.

Un giorno ho ricevuto un messaggio su Instagram da Hanane la direttrice di Éclat,  un’agenzia di pubbliche relazioni basata a Los Angeles. Mi disse che il prodotto sembrava interessante e che poteva essere molto apprezzato negli Stati Uniti.  Da allora siamo diventati amici, Hanane e  il suo team gestiscono le pubbliche relazioni del nostro marchio in tutti gli Stati Uniti e ad oggi sono davvero tanti gli eventi in cui abbiamo collaborato e molte sono le idee e i progetti in cantiere per Los Angeles e per gli Stati Uniti che non vediamo l’ora di condividere.

Siamo sempre bombardati da quanto sia bello perseguire la tua passione, ma abbiamo intervistato davvero molte persone per capire che non è sempre facile. Nel complesso, diresti che le cose sono state facili per te?
No, non è stata una strada in discesa, anzi è stata una vera battaglia e lo è ancora oggi e lo sarà in futuro! Ho creato un marchio nuovo e con esso un prodotto mai visto prima sul mercato quindi ho bisogno del doppio dell’energia e del doppio delle risorse per far conoscere entrambi sia in Italia che negli States

Raccontaci di più sulla tua attività.
In Italia coltiviamo la spezia utilizzata nel Lingotto di Zafferano, che è il prodotto per cui siamo conosciuti. Lo zafferano viene lavorato, macinato e mescolato con burro di cacao fuso che, quando viene versato negli stampi, assume la forma di un lingotto. Ogni singola operazione, dalla raccolta dei fiori di zafferano al confezionamento del prodotto finito, viene eseguita a mano e rispetta i più alti standard di qualità. I nostri prodotti sono completamente a base vegetale e quindi vegan-friendly.

Come definisci personalmente il successo? Quali sono i tuoi criteri, i marker che stai cercando?
Per me, il successo è la stima e il rispetto che le persone hanno di te, non per quello che hai ma per quello che sei. Stimano la tua sincera gentilezza e sanno che sei una persona di cui possono fidarsi ciecamente perché non fai promesse che non puoi mantenere.